T   [100 termini]
Indice

T-1: Tipo di collegamento in rete di computer, usato su INTERNET, che supporta un flusso di dati di 1,544 MBps. Fornisce ventiquattro canali a 64 kilobit al secondo (kbit/sec).

T-3: Tipo di collegamento in rete di computer, usato su INTERNET, che supporta un flusso di dati di 44,376 MBps (vedi Backbone). Fornisce fino a ventotto canali T1; trasporta 672 canali a 64 kbit/sec.

T1: Vedi T-1.

T3: Vedi T-3.

T-COMMERCE: Commercio tramite televisione sia tradizionale sia WEB.

TAB: Le linguette (tab) vengono usate per organizzare in maniera razionale il materiale all'interno di una finestra. Cliccando la linguetta, la scheda relativa viene visualizzata in primo piano.

TABELLA DELLA VERITA': Tabella usata in elettronica DIGITALE, mette in relazione tutte le possibili uscite con tutte le combinazioni di ingressi di un circuito combinatorio.

TABELLA HTML: Vedi TABLE.

TABLE: Elemento di HTML standard che consente di creare tabelle divise in più campi e righe. Spesso viene utilizzato per scopi diversi e impropri dalla semplice indicizzazione di dati (layout di pagina). La versione 4.0 di HTML permette al BROWSER di mostare la tabella man mano che arrivano i dati invece di dover attendere la tabella completa.

TACS: Acronimo di "Total Access Communication System".

TAG: Simboli, racchiusi tra parentesi triangolari, utilizzati in HTML per delimitare l'inizio e la fine di un elemento. Il tag di chiusura è identificato da una barra. Controllano i mark-up dei documenti quando essi vengono visualizzati attraverso un qualsiasi BROWSER.

TALK: Protocollo che permette a due persone su computer remoti di comunicare in TEMPO REALE su sistemi UNIX. Utilizzando il talk, lo schermo verrà diviso in due sezioni dentro le quali apparirammo i messaggi scritti dai due utenti.

  • Gerarchia di Usenet che raccoglie i gruppi di discussione su argomenti politici.

    TAPE STREAMER: Registratore a nastro magnetico utilizzato per effettuare il BACKUP dei dati dal disco fisso.

    TASK: Un insieme di istruzioni che permettono di eseguire un ben determinato compito.

  • Attività che può essere portata avanti dall'elaboratore contemporaneamente ad altre.

    TASTIERA: Classica periferica di input del computer. Dispositivo costituito da tasti utilizzato per l'inserimento manuale di dati e comandi in un'apparecchiatura elettronica.

    TASTIERINO: Gruppo di tasti che si affianca ai normali tasti alfabetici, per consentire un comodo inserimento di dati numerici.

    TAVOLOZZA: Vedi PALETTE.

    TCP: Acronimo di "Transmission Control Protocol". Protocollo di controllo trasmissione. PROTOCOLLO di verifica sulla trasmissione dei dati, cioè se questi sono stati consegnati correttamente. E' il protocollo di trasporto che offre un servizio di trasporto orientato alla connessione nei protocolli INTERNET.

    TCP/IP: Acronimo di "Transfer Control PROTOCOL / INTERNET Protocol". Protocollo di rete di tipo CONNECTIONLESS (liv.3 OSI) su cui poggia il TCP, in grado di utilizzare strutture di reti LAN e WAN diverse. E' stato sviluppato per la prima volta alla fine degli anni 70 da parte del DARPA. Il TCP/IP racchiude l'accesso al mezzo fisico, il trasporto dei pacchetti, comunicazioni di sessione, trasferimento dei FILE, posta elettronica ed emulazione di TERMINALE. In effetti si tratta di due protocolli. IP indica come dare un INDIRIZZO a ogni computer in Internet; TCP come dividere un'informazione da spedire (ad es. un'immagine) in pacchetti ognuno con l'indirizzo del destinatario e un numero d'ordine. Ogni PACCHETTO viene smistato attraverso cammini differenti stabiliti sulla base della disponibilita' al momento dai routers o computers di internet che effettuano la trasmissione. A destinazione i pacchetti sono ricomposti per ridare l'informazione originale.

    TDC: Acronimo di "Tabular Data Control". Ttecnica di pubblicazione di tabelle contenute in FILE ASCII implementata dalla Microsoft nel JAVASCRIPT IE4. Per ora funziona solo su piattaforme Windows.

    TDM: Acronimo di "Time Division Multiplexing".

    TDMA: Acronimo di "Time Division Multiple Access". Tecnologia per radiotrasmissione di segnali digitali tra, per esempio,un telefono mobile e una stazione radio base. La BANDA di FREQUENZA viene suddivisa in un certo numero di canali che vengono utilizzati in modo tale che diverse chiamate possano condividere uno stesso CANALE senza interferire l'uno con l'altro.

  • Nome di una tecnologia DIGITALE basata sullo standard IS-136.
  • Designazione corrente dello standard formalmente noto con il nome di D-AMPS.

    TEDIS: Programma per promuovere EDI all'interno dell'Unione Europea. Sovvenzionato e gestito dalla Direzione Generale XII della Commissione della Comunità Europea.

    TELECONFERENZA: Una conferenza telefonica via INTERNET nella quale chi chiama può sia vedere sia chiacchierare con gli altri utenti collegati.

    TELETYPE: Telescrivente. Dispositivo comprendente una stampante, una TASTIERA e se desiserato un lettore e un perforatore di BANDA.

    TELNET: Consente di collegarsi tramite il proprio computer ad una macchina remota e avere lo stesso accesso che si avrebbe se si fosse fisicamente lì, o si fosse collegati ad un TERMINALE della macchina. Il PROTOCOLLO applicativo che offre il servizio di terminale virtuale nei protocolli INTERNET. Attraverso una finestra che emula un terminale alfanumerico, possiamo inviare comandi al computer remoto. Le più comuni emulazioni di terminali per la DEC (Digital Equipment Corporation), sono: VT-52, VT100 e VT220.

    TEMPO DI ACCESSO: Tempo che intercorre tra la richiesta di una informazione e la sua effettiva disponibilità.

    TEMPO DI CONNESSIONE: Esprime il PERIODO di tempo durante il quale un utente resta collegato in rete.

    TEMPO DIFFERITO: Metodo di elaborazione secondo il quale esiste un'intervallo piu' o meno lungo (dell'ordine dei minuti o delle ore, se non oltre) tra la richiesta di elaborazione e l'ottenimento dei risultati.

    TEMPO REALE: Metodo di elaborazione secondo il quale non esiste ritardo apparente tra la richiesta e la risposta.

    TENSIONE: Grandezza elettrica che indica il lavoro che serve per spostare una carica elettrica da un estremo all'altro di un componente.

    TERMINAL: Vedi TERMINALE.

    TERMINALE: Terminale. Un dispositivo di Ingresso-Uscita o di Input-Output. Tipicamente costituito da una TASTIERA e un MONITOR.

    TERMINAL EMULATOR: Emulatore di TERMINALE, programma che permette ad un computer di simulare un terminale. La WORKSTATION appare cosi' un vero e proprio terminale all'host remoto.

    TEXTURE: Letteralmente tessitura. Si intende la caratteristica superficiale di un materiale. Indica una mappa fotografica che si applica su un determinato OGGETTO geometrico per farlo sembrare costituito da un determinato materiale, come marmo, legno, metallo o vetro.

  • Le texture ripetitive, usate nella grafica piana, servono per creare sfondi come quelli tanto usati nelle pagine WEB.
  • Le texture procedurali vengono create in base a calcoli matematici e non mediante mappe fotografiche. Utilizzate nella grafica tridimensionale, al variare di alcuni parametri è possibile riprodurre l'aspetto di svariati materiali. Il vantaggio rispetto alle textures ricavate da fotografie è costituito dal minor impiego di MEMORIA in sede di RENDERING.

    TEXTURE MAPPING: Mappatura di un OGGETTO tridimensionale mediante una TEXTURE. La texture può essere applicata a un oggetto con vari tipi di proiezione (planare, cubica o sferica), in modo da adattarla alla geometria cui è destinata. E' inoltre possibile ottenere particolari effetti: asperità e rilievi, trasparenza, riflessione, etc.

    TFTP: Acronimo di "Trivial FILE Transfer Protocol". Versione semplificata di FTP che permette il trasferimento di file da un computer ad un altro su una rete. Esso non comprende nè PASSWORD e nè DIRECTORY utente.

    THEVENIN: Principio usato per la RISOLUZIONE delle reti elettriche.

    THIN CLIENT: Viene chiamato cosi' un PC ridotto ai minimi termini (e quindi di costo limitato) che dovrebbe lavorare appoggiandosi a un grosso computer (il fat server). Il principio e' lo stesso usato dagli X SERVER nel mondo UNIX, ma ora dovrebbe estendersi ai PC magari con l'uso di INTERNET o Intranet per la comunicazione tra il server e i CLIENT.

    THREAD: Termine tecnico JAVA che sintetizza un "flusso di controllo sequenziale separato", indicante gli oggetti usati per realizzare la multiprogrammazione. Thread e' letteralmente un filo e nella multiprogrammazione molti thread girano in parallelo su "fili" separati.

    THREE STATE: A tre stati. Circuiti integrati le cui uscite possono avere, oltre i due normali stati logici 0 e 1, un terzo stato caratterizzato da alta IMPEDENZA e che fa si che appaiano come fossero virtualmente scollegate.

    THREE TIER: In inglese 3 strati o 3 piani (a marriage three tier cake = una torta nuziale a 3 piani). Un database pubblicato sul WEB viene di solito servito con un'implementazione three tier perche' tra l'utente e il database c'e' un piano intermedio (middle tier) formato dal SERVER Web. Questo in contrapposizione al modo normale di servire i database basato sui 2 strati: CLIENT e server.

    THRESHOLD: Soglia. LIVELLO minimo per rilevare, con qualsiasi strumentazione, un SEGNALE elettrico di qualsiasi specie.

    THUMBNAIL: Piccola immagine in miniatura con lo scopo di fungere da preview per una più grande. E' cliccabile e attiva l'invio dell'immagine più grande.

    TI: Acronimo di "Terrestrial Interference".

    TIA: Acronimo di "TransImpedance Amplifier". Dispositivo usato per convertire impulsi di corrente in impulsi di tensione.

  • Acronimo di "The INTERNET Adapter". Software che fa apparire il vostro normale account telefonico come un account SLIP o PPP.

    TIFF: Acronimo di "Tagged Image FILE Format". Formato di file grafico.

    TIMBRO: Qualita'del suono che dipende principalmente dalle sue componenti frequenziali (vedi ARMONICA e parziale) e dal loro andamento nel tempo (vedi inviluppo).

    TIME-OUT: Evento che si verifica quando un apparato di rete, che aspetta una risposta da un altro apparato di rete, non riceve risposta entro un PERIODO di tempo prefissato.

    TIME SLICER: Il dispositivo (hardware e software) che effettua la suddivisione del tempo di CPU assegnato ai programmi.

    TIME SLICE: Il PERIODO di tempo concesso al sistema operativo per eseguire un particolare programma.

    TIME SHARING: Divisione di tempo. Un metodo di suddivisione del tempo della CPU tra i programmi in esecuzione.

    TIMER: Registro che viene continuamente incrementato o decrementato dal CLOCK del MICROCOMPUTER.

  • Dispositivo programmabile che effettua operazioni connesse con il tempo (ritardi, generazione di onde quadre, etc.).

    TIN: Acronimo di "Telecom Italia Net". Provider servizi della compagnia telefonica Telecom.

    TIRISTORE: Famiglia di componenti elettronici di potenza costruiti per funzionare in commutazione.

    TONALITA': Insieme di regole che riguardano la melodia e l'armonia, che subordina tutta la costruzione musicale a una nota principale detta tonica.

  • Il campo di scelte fra note e accordi determinato da una particolare tonica e da una scala maggiore o minore su di essa costruita (vedi scala diatonica).
  • Nel caso del colore indica la misura di quanto quello stesso colore può essere schiarito o scurito. Con l'aggiunta di nero al bianco otteniamo grigi sempre più scuri, fino ad arrivare al 100% di nero. La gerarchia che va dal cosiddetto punto del bianco al punto del nero passa attraverso vari gradi per le alte luci, i quarti di TONO, i mezzitoni e i tre quarti di tono. Per modificare l'equilibrio tra queste parti si può utilizzare la curva di regolazione delle tonalità.

    TONO: Intervallo uguale alla succesione di un SEMITONO cromatico e uno diatonico.

    TOOLBAR: Solitamente questo termine indica la porzione superiore del BROWSER (sia in Netscape che in INTERNET Explorer) e precisamente dove sono posizionati i pulsanti: avanti, indietro, aggiorna ecc.

    TOP-OCTAVE DIVIDER: Un contatore che divide la FREQUENZA di base in toni musicali.

    TPING: Comando simile al ping che permette di sapere se un nodo sulla rete è raggiungibile o meno semplicemente lanciando una COMMUTAZIONE DI PACCHETTO richiesta di eco ICMP.

    TQFP: Acronimo di "Thin Quad Flat Pack".

    TRACE: Un'interruzione generata da hardware al verificarsi di una condizione anormale.

    TRACEROUTE: Strumento utile per controllare il 'percorso' seguito da un PACCHETTO. I può usare traceroute per scoprire il percorso e, soprattutto, per vedere 'quanto' impiega a raggiungere un dato HOST.

    TRACK: Traccia. Una delle differenti circonferenze concentriche di dati presenti su una delle superfici di un disco. Le tracce omologhe su differenti superfici formano un cilindro.

    TRACKBALL: Dispositivo simile al mouse ma rovesciato. La pallina al suo interno viene direttamente mossa dalla mano. Sistema di puntamento del cursore.

    TRADACOMS: Versione della sintassi UN/TDI per gli scambi EDI. Comunemente utilizzata in Gran Bretagna.

    TRAILBLAZER: Un esperto in una data materia che costruisce e mantiene una pagina WEB sull'argomento di sua competenza.

    TRANSCEIVER: Ricetrasmettitore. Combinazione di trasmettitore e RICEVITORE aventi in comune il controllo della frequenzae di norma inclusi nello stesso contenitore.

    TRANSDUCER: Vedi TRASDUTTORE.

    TRANSIMPEDANCE: Transimpedenza. Rapporto tra la tensione di uscita e la corrente di ingresso. Funzione di trasferimento di un TIA.

    TRANSISTOR: Contrazione di "TRANsfer resiSTOR". Dispositivo elettronico usato principalmente come AMPLIFICATORE elementare, nel quale la tensione applicata a un'elemento centrale controlla il passaggio di corrente tra altri due elementi. Si basa sulle proprieta' dei semiconduttori.

    TRANSITION: Transizione. La variazione di un qualsiasi stato logico.

    TRANSITORIO: Sta per fenomeno t., una caratteristica di un suono limitata ad un breve intervallo di tempo (molto spesso alla fase di attacco).

    TRANSLATE: Tradurre. Trasformare frasi (statement) da un linguaggio ad un altro senza cambiarne il significato logico.

    TRASDUTTORE: Dispositivo capace di generare un SEGNALE proporzionale ad una determinata grandezza fisica. Ad esempio un segnale elettrico (Tensione) proporzionale ad una temperatura.

    TRASMISSION CONTROL PROTOCOL: Vedi TCP.

    TRASMISSION CONTROL PROTOCOL/INTERNET PROTOCOL: Vedi TCP/IP.

    TREMOLO: Effetto che consiste nella rapida variazione dell'ampiezza di un suono. Si ottiene in genere modulando l'ampiezza del SEGNALE con l'onda generata da un LFO.

    TRIAC: Tipo di TIRISTORE dotato del TERMINALE di GATE.

    TRICKLE: Servizio che invia FILE su richiesta o previa sottoscrizione.

    TRIGGER: Breve IMPULSO elettrico usato nei sintetizzatori per comandare l'azione di uno dei moduli. Ad esempio, un SEGNALE di t. fa partire il generatore di INVILUPPO.

    TRIMMER: Resistore simile al potenziometro, ma la cui RESISTENZA viene variata usando un giravite. Per similitudine funzionale si usa talvolta anche per piccoli condensatori variabili.

    TRIPOLO: Componente elettronico dotato di tre terminali. Ad esempio il TRANSISTOR.

    TROJAN HORSE: Vedi CAVALLO DI TROIA.

    TRUETYPE: Tecnologia per font vettoriali introdotta dalla Apple Computer, Inc. nel 1991 e dalla Microsoft Corporation nel 1992. Ha lo scopo di poter includere font di alta qualità nei sistemi operativi Apple Macintosh e Microsoft Windows. La TruType è una tecnologia per font tipografici di tipo WYSIWYG.

    TRUMPET: Un lettore di news per Windows, simile a Free Agent.

    TRUTH TABLE: Tabella della verità. La tabella ordinata delle condizioni delle uscite di un sistema di GATE in FUNZIONE delle configurazioni di tutti gli ingressi.

    TSAR: Acronimo di "Teleservice Segmentation And Reassembly".

    TSR: Acronimo di "Terminate and Stay Resident". Programma che risiede permanentemente nella RAM e che puo' essere facilmente attivato per eseguire una operazione mentre e' in FUNZIONE un altro programma.

    TT: Acronimo di "True Type". Vedi.

    TTL: Acronimo di "Transistor-Transistor Logic". e' una famiglia di circuiti integrati di uso assai comune nell'elettronica dei calcolatori. Ha subito negli anni diverse modifiche funzionali, ma ha mantenuto gli standard logici.

  • Acronimo di "Time To Live". Campo contenuto nell'header di un PACCHETTO IP che stabilisce la durata del pacchetto stesso. Superato tale termine il pacchetto viene scartato.

    TTL LOAD: Carico TTL. La capacità equivalente e l'impedenza di ingresso di un tipico GATE TTL.

    TUNNELING: Sistema che crea canali punto a punto virtuali tra due pc connessi in rete. Vedi anche VPN.

    TUT: Acronimo di "Tariffa Urbana a Tempo". La modalità di pagamento delle chiamate telefoniche urbane. Nel tratto fra il proprio computer e il provider la connessione a INTERNET si svolge lungo il filo del telefono, quindi entra a fare parte del "costo" di Internet il prezzo che deve essere pagato per la telefonata urbana fatta al POP.

    TV-SATELLITARE: Apparecchi Televisivi che utilizzano Windows CE.

    TVRO: Abbreviazione di "TeleVision Receive-Only".

    TWA: Two-Way Alternate". Alternato nei due sensi.

    TWISTED PAIR: Vedi DOPPINO RITORTO.

    TWO'S COMPLEMENT: Complemento a due. Un sistema di rappresentazione dei dati in cui i numeri negativi sono codificati con il complemento a uno del loro valore positivo aumentato di uno.

    TX: Abbreviazione generalmente usata per indicare un qualsiasi trasmettitore: elettrico, radio, ottico, etc.

  • Modello di scheda madre.


    Indice

    © Glossario Edizioni ByteMan Copyright 1993..2002 Riservati tutti i diritti
    Redazione continua, aggiornato 24.set.2002 - Graditi commenti, suggerimenti e critiche e-mail.